Elementi fondamentali per una progettualità d'Istituto

ministero universit e ricerca


 

Si propone, dunque, un Piano dell'Offerta Formativa che ambisce ad essere

  • un piano organico che rappresenti gli orientamenti cognitivi, le relazioni concettuali, i nodi di trasferibilità affinché, attraverso la pratica didattica quotidiana, sia possibile salvaguardare l’unitarietà dell’apprendimento/insegnamento;
  • un “progetto scuola sistemico” capace di fare rete con altre scuole, con le istituzioni e le agenzie del territorio;
  • una mappa rappresentativa di tutte le attività centrate su nuclei portanti, sui temi prioritari scelti dall’istituzione scolastica in relazione alle problematiche e alle opportunità del contesto;
  • un’organizzazione didattica trasparente e condivisa (orario settimanale di alunni e docenti, spazi e laboratori, uscite, incontri/colloqui con le famiglie, strumenti per il monitoraggio, per l’autovalutazione e la valutazione, rapporti con ASL, Enti Locali, Assessorati, Associazioni Sportive, Associazioni del Terzo settore no profit).
  • I presupposti della qualità educativa e organizzativa raggiunta in questi anni grazie all’impegno e al lavoro di tutto il personale (docente e non docente) che ha operato (pur in contesti diversi) nella nostra istituenda istituzione scolastica e a cui non intendiamo assolutamente rinunciare sono:
  • l’omogeneità e la coerenza di un progetto formativo condiviso, volto al perseguimento di livelli di competenza comuni a tutti gli alunni, pur nella necessaria individualizzazione dei percorsi;
  • la definizione di tempi-scuola necessari e distesi per l’attuazione del progetto formativo organico, in continuità fra discipline ed educazioni, fra attività curricolari ed extracurricolari;
  • la predisposizione di attività progettuali tendenti ad ampliare e approfondire i contenuti disciplinari del curricolo;
  • la prosecuzione di quelle progettualità  (riconosciute anche dal MIUR)  che hanno caratterizzato l’Istituto e connotate da un elevato livello partecipativo e qualitativo;

 

  • l’utilizzo di metodologie di insegnamento/apprendimento attive e laboratoriali, attente ai diversi aspetti della relazione educativa, alla diversità degli stili cognitivi e dei tempi di apprendimento degli allievi;
  • la pariteticità dei componenti del gruppo dei docenti, coinvolto collegialmente in ogni aspetto dell’attività docente: progettualità, didattica, ricerca, documentazione, valutazione, orientamento e rapporti con le famiglie;
  • le strategie della valutazione e dell’orientamento finalizzate al conseguimento del successo formativo e non alla selezione precoce;
  • la collaborazione partecipata con le famiglie, che non si riduca alla scelta di segmenti dell’offerta formativa, ma che veda il Collegio Docenti mediatore delle garanzie di eguaglianza delle opportunità formative per tutti, anche attraverso l’interazione fattiva con il contesto territoriale di appartenenza
  • la concezione della scuola come comunità scolastica, avvalorata dal riconoscimento costituzionale dell’autonomia e proiettata alla promozione del reale conseguimento delle competenze chiave come da Raccomandazioni dell’Unione Europea. 

 


 

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "CAPOZZI-GALILEI" VALENZANO (BARI)

Piano dell'Offerta Formativa    a.s. 2014/2015

 

 

Sei qui: Home OFFERTA FORMATIVA P.O.F. Il piano dell'Offerta Formativa Elementi fondamentali per una progettualità d'Istituto