Progetti "diritti allo studio"

ministero universit e ricerca


 

Come si è già affermato, la Scuola oggi accoglie la sfida di individuare finalità formative adatte e significative per i singoli allievi, ma nello stesso tempo anche quella di promuovere tutti quegli interventi di sostegno e di recupero per una lotta efficace contro l’insuccesso scolastico, il disagio, la dispersione e lo svantaggio. Le seguenti attività a carattere extra-curricolare, dunque, focalizzano l’attenzione sulla promozione del benessere dei preadolescenti, impegnandoli in attività pomeridiane di educazione alla convivenza democratica e allo sviluppo sostenibile. Particolare attenzione viene rivolta ad incontri di supporto alla genitorialità e al recupero delle tradizioni del Comune di Valenzano, attraverso il coinvolgimento delle stesse Istituzioni presenti sul territorio.

Progetto Disagio Giovanile (Pro. Di. Gio. 13-14)

Centro di Ascolto dedicato alla prevenzione del disagio giovanile

Pro. Di. Gio. 13-14 è un progetto rivolto agli alunni di scuola secondaria di primo grado. Si caratterizza per una prima fase di progettazione partecipata: si tratta di coinvolgere direttamente i destinatari del progetto stesso nella fase di progettazione in modo da motivarli maggiormente; questi, infatti, lavoreranno su bisogni e problematiche che essi stessi avranno fatto emergere. Successivamente si attiveranno:

- laboratori (artistici, culturali, musicali) di autopromozione giovanile che saranno in contatto con le realtà giovanili presenti sul territorio;

- interventi di promozione del benessere e di educazione alla salute all’interno della scuola;

- attività inerenti la formazione e l’esperienza di genitorialità rivolte alle famiglie dei ragazzi coinvolti nel progetto;

- attivazione del Centro di Ascolto dedicato alla prevenzione del disagio giovanile a cura di uno psicologo

Finalità

Prevenire e comprendere i disagi socio-psicologici e favorire uno stile di comunicazione efficace tra adulti (personale scolastico, genitori) ed alunni tramite un lavoro di rete che promuove una riflessione professionale e integrata sulle dinamiche del mondo adolescenziale e pre-adolescenziale.

Obiettivi

  • Far acquisire agli alunni competenze fondamentali per sviluppare un’immagine adeguata di sé e del proprio ruolo nei principali contesti di vita e ad affrontare in modo funzionale determinate situazioni normative e/o paranormative.
  • Premettere agli alunni di usufruire di uno spazio di ascolto che accolga i loro disagi e che sappia fornire risposte contenitive e supportive in un’ottica sia di promozione del benessere, sia di superamento del disagio.
  • Consentire al Personale Scolastico ed ai Genitori di acquisire competenze psico-educative funzionali a comprendere ed a contrastare i disagi adolescenziali.
  •  Attivare un clima positivo di cooperazione (Istituto Scolastico/famiglie), funzionale al raggiungimento di un unico obiettivo: il benessere dei membri partecipanti e degli alunni in particolare.
    • Promuovere e realizzare la centralità dell’alunno in modo che sia sempre il vero protagonista del suo apprendimento.
    • Favorire la socializzazione, la collaborazione, l’aiuto e il rispetto reciproco e quindi la costruzione di significativi rapporti di conoscenza e amicizia.
    • Permettere, anche attraverso l’apprendimento della seconda lingua, il raggiungimento del successo scolastico e della realizzazione del proprio progetto di vita.
    • Avere maggior consapevolezza del problema rappresentato dai rifiuti nella società industrializzata in generale e nelle nostra società in particolare.
    • Essere responsabili in prima persona rispetto al problema della raccolta differenziata con minime azioni quotidiane.
    • Conoscere i vari tipi di rifiuti, le diverse modalità del loro smaltimento e saper riconoscerne vantaggi e svantaggi in termini ambientali ed economici.
    • Conoscere le varie possibilità di riciclaggio e saper individuare forme nuove di riutilizzo creativo dei rifiuti.
    • Conoscere i principali beni ambientali, storico- artistici del territorio di Valenzano.
    •  Acquisire una capacità di analisi e di lettura dei fenomeni di degrado urbano in modo da poter proporre nuove richieste e/o soluzioni.

Una scuola aperta al mondo - Alfabetizzazione Italiano come L2

Coerentemente con quanto previsto dal Protocollo di Accoglienza degli alunni stranieri, tale progetto intende soddisfare l'esigenza di alunni stranieri che non conoscono la Lingua italiana, strumento fondamentale per comunicare ed integrarsi, con l'organizzazione di laboratori di alfabetizzazione a diversi livelli (prima alfabetizzazione – intermedio 1 – intermedio 2) in orario extracurricolare.

Finalità

Facilitare l’apprendimento dell'Italiano come seconda lingua per comunicare in modo efficace in situazioni e in contesti quotidiani diversi.

Obiettivi

Educhiamoci al riciclo

Progetto di Educazione ambientale e sviluppo sostenibile

 Si avvierà all’interno dell’Istituto Scolastico la raccolta differenziata dei rifiuti intesa come prima iniziativa di sensibilizzazione ai problemi ambientali e come primo intervento concreto e responsabile verso l’ambiente in cui viviamo. Quest'attività, infatti, si colloca in linea con tutti quei percorsi educativo-didattici (realizzati in ambito disciplinare e non) che consentono agli alunni di divenire cittadini consapevoli e responsabili nei confronti di sé, dell’ambiente e della comunità.

Finalità

Rendere consapevoli gli alunni della natura sistemica del mondo e promuovere l'assunzione di comportamenti coerenti e concreti rispetto al vivere sostenibile.

Obiettivi

Alla scoperta del mio Paese e delle sue tradizioni

Progetto interdisciplinare e di convivenza democratica

Gli alunni dell'Istituto saranno sollecitati a conoscere le radici culturali di Valenzano e le sue tradizioni tramite  l'adozione di un monumento. Con la guida dei docenti scopriranno così che ciò significa prendere il paese sotto la propria tutela e, dunque, sottrarlo al degrado, averne cura, tutelarne la conservazione, diffonderne la conoscenza, promuoverne la valorizzazione. Non solo, diverranno progressivamente sempre più consapevoli di essere parte attiva della comunità a cui appartengono e di essere investiti, in quanto futuri cittadini, della responsabilità della conoscenza e della tutela dei cosiddetti beni culturali del proprio territorio (art. 9 Costituzione Italiana).

Finalità

- Promuovere un atteggiamento di cittadinanza attiva negli alunni mediante l’apprendimento, la condivisione e la diffusione di principi ecologici e la partecipazione ad azioni di sviluppo urbano sostenibile.

- stimolare il senso di appartenenza e di integrazione ad un contesto locale, culturale, urbanistico, ambientale, storico, al punto di creare fin dalla giovane età cittadini consapevoli e partecipi delle scelte.

- attivare nel territorio urbano e suburbano una rete comprendente agenzie, associazioni, famiglie, efficiente nel diffondere e supportare stili di vita più ecologici

Obiettivi

  • Conoscere i principali beni ambientali, storico- artistici del territorio di Valenzano.
  •  Acquisire una capacità di analisi e di lettura dei fenomeni di degrado urbano in modo da poter proporre nuove richieste e/o soluzioni.


ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "CAPOZZI-GALILEI" VALENZANO (BARI)

Piano dell'Offerta Formativa     a.s. 2014/2015