Avvio a.s. 2020/2021. Ulteriori informazioni

Rientriamo-a-scuola

RIENTRO A SCUOLA

Pagina informativa

 

RIENTRIAMO A SCUOLA

Pagina informativa sull’avvio dell’a.s. 2020/2021

La presente pagina offrirà informazioni aggiornate per facilitare il rientro a scuola.
Si invita a controllarla periodicamente, prima e dopo l’avvio dell’anno scolastico.
Seguiranno infati altre comunicazioni, la pubblicazione del regolamento completo (con indicazioni particolareggiate su orari e accessi, distinte per ordini di scuola), altri momenti informativi.
 
Sicurezza
Il rientro avverrà seguendo le regole previste dal protocollo e dalle linee guida ministeriali.
I 5 pilastri del rientro in sicurezza sono:
  •        Il distanziamento fra persone di almeno 1 metro;
  •        L’utilizzo della mascherina quando il distanziamento di 1 metro non può essere garantito;
  •        La corretta e frequente igiene delle mani;
  •        L’igienizzazione e areazione degli ambienti;
  •        La regolamentazione degli accessi;
Tutti e cinque poggiano su un fondamento comune indispensabile: la corresponsabilità di tutta la comunità scolastica.
Docenti, operatori, alunni, famiglie, devono collaborare per garantirne il rispetto e la piena efficacia.
Attorno a questi cinque pilastri, cui si aggiungono regole specifiche per attività particolari come l’educazione fisica o la musica, ogni scuola organizza i propri ambienti e i comportamenti all’interno degli stessi.
In maniera sintetica, si espongono alcuni degli elementi organizzativi adottati.
 
Distanziamento
Il problema del distanziamento si pone sia in movimento (dinamico) che da fermi (statico).
Distanziamento dinamico
Il distanziamento dinamico va affrontato innanzitutto all’ingresso e all’uscita, quando maggiori sono i rischi di assembramenti. Per minimizzare tali rischi, sono moltiplicati i punti di accesso e di uscita nei vari plessi e indicati graficamente, con segnaletiche orizzontali e verticali, le aree di raccolta e i percorsi da seguire, concepiti per ridurre le possibilità di intersezione fra i tragitti dei vari gruppi di alunni.
Anche all’interno dei plessi, i movimenti devono essere contenuti entro spazi e percorsi segnalati.
In tutte queste operazioni, fondamentale è il ruolo di guida dei docenti e del personale, che accompagnano gli alunni negli spostamenti.
Distanziamento statico
In ogni aula i banchi sono disposti in modo da garantire la distanza minima, da bocca a bocca, di 1 metro. La posizione corretta dei banchi è segnalata anche da apposita segnaletica a terra.
Fra docente e alunni della prima fila, la distanza in condizione statica deve essere invece di almeno 2 metri. Quando docenti e alunni sono seduti e rispettano tali distanze, possono non indossare la mascherina.
Nella scuola dell’infanzia, ove non sussiste l’obbligo per gli alunni di indossare la mascherina, le linee guida ministeriali richiedono di rispettare, come criterio fondamentale, la stabilità dei gruppi e il rapporto fisso di ogni alunno con i rispettivi docenti e operatori. Le insegnanti pertanto operano evitando le attività di intersezione, lavorando su gruppi tenuti distinti, vietando l’uso di giocattoli portati da casa e facendo sì che zainetti e abiti siano conservati in buste e scaffali separati, assegnati in maniera fissa ai diversi alunni. L’accesso delle famiglie viene ugualmente limitato e regolamentato, con indicazioni specifiche e segnaletica, per evitare assembramenti.
 
Mascherina e altri dispositivi di protezione individuale (DPI)
All’arrivo, all’uscita e in tutte le condizioni nelle quali, nell’ambiente scolastico, il distanziamento non può essere garantito, tutti coloro che sono all’interno della scuola (alunni, docenti, collaboratori, amministrativi, esterni) hanno l’obbligo di indossare una mascherina chirurgica.
La mascherina chirurgica dovrà essere cambiata quotidianamente. Agli alunni (sopra i 6 anni) ne sarà fornita periodicamente dalla scuola un quantitativo sufficiente a garantire il ricambio giornaliero.
Le mascherine usate dovranno essere smaltite negli appositi contenitori predisposti e segnalati all’interno della scuola.
 
Igiene personale 
Elemento fondamentale per il contrasto del virus è la corretta e frequente detersione delle mani. A tal fine la scuola si è dotata di adeguate provviste di gel igienizzante a base alcolica, disponendo colonnine con flaconi dispensatori per ogni aula e in diverse aree comuni.
Gli alunni potranno utilizzare anche gel igienizzanti propri, al banco.
La detersione dovrà essere ripetuta più volte (intervallo, accesso ai servizi igienici, uso di pennarello alla lavagna, etc.).
In numerosi ambienti sono disposte infografiche con le istruzioni relative alla modalità corretta di detersione delle mani e delle altre regole da seguire (pulizia del naso, starnuto, etc.).
 
Igienizzazione e areazione degli ambienti
L’istituto si è attrezzato con detergenti sanificanti, nebulizzatori a vapore e a freddo per l’esecuzione in sicurezza di frequenti pulizie di ambienti, servizi igienici, mobilio, oggetti, giocattoli, oltre che dei necessari dispositivi di protezione individuale per gli operatori (tute, camici, visiere, etc.). Il personale addetto ripete le operazioni più volte, quotidianamente, secondo un apposito cronoprogramma.
Alla pulizia di ambienti e oggetti va associata la frequente areazione di tutti i locali (con un minimo di 5 minuti all’ora).
 
Regolamentazione degli accessi
Fino al termine dell’emergenza epidemiologica, gli accessi ai plessi devono essere regolamentati e contingentati.
Per potere accedere alla scuola, è imprescindibile che siano soddisfatte le seguenti condizioni:
-    - Non avere una temperatura corporea di 37,5° o più;
-   - Non avere all’interno del nucleo familiare persone sottoposte alla misura della quarantena e/o non avere avuto negli ultimi 14 giorni contatti stretti con soggetti risultati positivi al SARS-CoV-2 e/o non provenire da zone a rischio eventualmente segnalate dalle autorità nazionali o regionali;
-  - In caso si sia già risultati positivi al SARS-CoV-2, aver trasmesso via mail all’indirizzo della scuola la certificazione medica che attesta la negativizzazione del tampone secondo le modalità previste e rilasciata dal Dipartimento di prevenzione territoriale.
La scuola ha acquisito una congrua dotazione di termometri infrarossi per la rilevazione senza contatto: tutto il personale e gli eventuali esterni ammessi alle strutture saranno sottoposti quotidianamente a rilevazione; un rilevamento a campione sarà effettuato anche su un numero consistente di alunni (per i quali comunque le famiglie assicurano di procedere preventivamente alla rilevazione a casa, trattenendo il figlio in caso di temperatura pari o superiore a 37,5° o in presenza di sintomi quali: brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratoria, fiato corto).
L’accesso di esterni (famiglie, corrieri, etc.) deve avvenire previa comunicazione/prenotazione e nel rispetto delle suddette regole, con riconoscimento individuale e registrazione degli accessi.
Nelle postazioni di accoglienza/ricevimento/front office, la scuola ha disposto barriere protettive parafiato. Tutti i visitatori, come indicato da apposita segnaletica orizzontale e verticale, sono tenuti a detergere le mani utilizzando i dispenser collocati nei pressi degli accessi.
 
Rilevazione di casi sospetti
In presenza di rilevazione di temperatura corporea pari o superiore a 37,5° o di altri sintomi potenzialmente riconducibili al Covid-19 (brividi, tosse secca, spossatezza, indolenzimento, dolori muscolari, diarrea, perdita del gusto e/o dell’olfatto, difficoltà respiratoria, fiato corto) gli alunni saranno accompagnati in un’aula appositamente predisposta e si procederà ad avvisare immediatamente i familiari, i quali dovranno contattare il pediatra/medico di medicina generale per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso.
In caso di positività confermata, la scuola procede a sanificazione straordinaria e all’attivazione delle procedure di segnalazione alla ASL necessarie per la mappatura dei contatti (contact tracing) e l’eventuale disposizione di quarantena.
 
Didattica digitale integrata
Per gli alunni delle scuole del primo ciclo (infanzia, primaria, secondaria di primo grado) non è previsto, per la didattica ordinaria, il ricorso alla didattica a distanza o alla didattica mista (parte degli alunni in classe e parte a distanza).
Il ricorso all’insegnamento a distanza è invece possibile nel caso sia necessario garantire il diritto all’istruzione ad alunni in condizione di isolamento/quarantena.
A tal fine la scuola ha rafforzato la propria dotazione hardware (acquisizione di tablet e notebook; potenziamento server e rete) e software (attivazione piattaforma G Suite for Education, con account individuali per tutti gli alunni e i docenti, possibilità di connessioni sincrone senza limiti di tempo, disponibilità ampia di applicativi e strumenti per la consegna e svolgimento di compiti; attivazione di ulteriori aree del registro elettronico). 
Per l’eventuale didattica a distanza, l’istituto può concedere in tempi brevi agli alunni in condizione di necessità dei dispositivi mobili in comodato gratuito (dopo emanazione di avviso).
 
Didattica ordinaria e aggiuntiva
La scuola si impegna per garantire la didattica ordinaria, senza decurtare gli orari o modificare l’offerta. Per una migliore gestione della didattica di classe, si potrà avvalere per il corrente anno scolastico di personale docente e non docente aggiuntivo.
Per il recupero degli apprendimenti del precedente anno scolastico, organizza attività integrative di accompagnamento e supporto, delle quali saranno comunicati i dettagli di svolgimento dopo l’avvio.
Sei qui: Home OFFERTA FORMATIVA Blog Avvio a.s. 2020/2021. Ulteriori informazioni